Un gioco di squadra perfetto: Porsche e Rimac si sono accordate per la fondazione di una joint venture con l’integrazione di Bugatti. Oliver Blume e Mate Rimac hanno sottoscritto i relativi contratti e annunciato il nome del nuovo produttore di supercar ad alte prestazioni: Bugatti-Rimac. La fondazione della joint venture con sede a Za-gabria (Croazia) è prevista per il quarto trimestre del 2021. Prima di allora devono ancora fornire la loro approvazione le autorità antitrust in diversi Paesi. Rimac pos-siederà il 55 per cento e Porsche il 45 per cento delle azioni della joint venture Bu-gatti-Rimac. Inoltre, Porsche deterrà una partecipazione diretta del 24 per cento in Rimac. Bugatti viene apportata alla joint venture da Volkswagen, la proprietaria at-tuale. Le relative quote saranno poi trasferite a Porsche. Bugatti-Rimac lega il DNA di entrambi i grandi marchi Bugatti e Rimac. Da questa unione nasce una casa au-tomobilistica assai attrattiva, sia per i clienti che per i collaboratori.

Oliver Blume, presidente del consiglio di amministrazione di Porsche AG: «Mettiamo insieme la forte esperienza di Bugatti nel settore delle supercar ad alte prestazioni con la grande forza innovativa di Rimac nell’area promettente dell’elettromobilità. Bugatti porta nella joint venture un marchio di prestigiosa tradizione, prodotti iconici, una clientela fidata e una rete di concessionari a livello globale. Rimac contribuisce, oltre che con la tecnologia, con nuovi approcci per lo sviluppo e l’organizzazione.»

Sotto l’egida della nuova società i marchi Bugatti e Rimac produrranno inizialmente due modelli di supercar ad alte prestazioni: la Bugatti Chiron e la Rimac Nevera inte-ramente elettrica. La Bugatti Automobiles S.A.S. continuerà ad esistere sotto la nuo-va joint venture. Tutti i modelli Bugatti saranno prodotti anche in futuro nella propria manifattura francese di Molsheim, conosciuta in tutto il mondo per il suo perfezioni-smo e l’eccellenza nel design e nell’arte artigianale. In un futuro successivo sono in programma modelli Bugatti sviluppati in comune.

Mate Rimac, fondatore e CEO di Rimac: «Questo è un momento davvero emozio-nante. Rimac Automobili è cresciuta molto in fretta e questa joint venture porta l’azienda a un livello completamente nuovo. Bugatti e Rimac si completano vicen-devolmente ed entrambe apportano valori essenziali: noi ci siamo affermati come pionieri nel settore delle tecnologie elettriche, mentre Bugatti, con un’esperienza ultracentenaria nello sviluppo di vetture ad altissime prestazioni, ha una tradizione eccezionale nella storia dell’industria automobilistica. Ora uniamo insieme le nostre conoscenze, le nostre tecnologie e i nostri valori con l’obiettivo di realizzare in futuro progetti straordinari.»

Porsche ha avviato una collaborazione di successo con Rimac già da tre anni. «Questa joint venture è il risultato provvisorio di una serie strategica di investimenti», dichiara il responsabile delle Finanze Lutz Meschke. Abbiamo acquisito le prime quote in Rimac già nel 2018 aumentandole poi successivamente. Sin dall’inizio ab-biamo costruito una stretta collaborazione con Mate e il suo team altamente innova-tivo. Adesso ne cogliamo i frutti. Ora Rimac ci aiuterà con il suo know-how a guidare con successo nel futuro un marchio prestigioso ed emozionante. Sono orgoglioso e felice di aver concretizzato insieme questa joint venture nonostante le numerose sfide. Oggi è un gran bel giorno per Bugatti e Rimac, per Porsche e anche per il Gruppo Volkswagen.»

Porsche assumerà un forte ruolo nella joint venture come socio strategico. Oliver Blume e Lutz Meschke (vice CEO e responsabile delle Finanze e IT di Porsche AG) diverranno membri del consiglio di sorveglianza di Bugatti-Rimac. Mate Rimac sarà il CEO. La joint venture conterà circa 430 collaboratori alla fondazione – 300 nella sede aziendale di Zagabria e 130 nella sede Bugatti a Molsheim.

Nota: Lunedì alle 20:00 CEST sarà possibile seguire la presentazione dal vivo della joint venture con Oliver Blume, Mate Rimac e Lutz Meschke al seguente link: newsroom.porsche.com/bugatti-rimac-porsche


Immagini sono disponibili nella Porsche Newsroom (newsroom.porsche.com) e sul database per la stampa di Porsche (presse.porsche.ch).

Weitere Artikel

Consumption data

Taycan GTS Sport Turismo

WLTP*
  • 0 g/km
  • 24,1 – 21,0 kWh/100 km
  • 424 – 490 km

Taycan GTS Sport Turismo

Consumo di carburante / Emissioni
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 0 g/km
consumo elettrico combinato (WLTP) 24,1 – 21,0 kWh/100 km
Gamma elettrica combinata (WLTP) 424 – 490 km
Gamma elettrica in aree urbane (WLTP) 524 – 615 km
Classe di efficienza: A

911 Porsche Design 50th Anniversary Edition

WLTP*
  • 11,3 – 10,8 l/100 km
  • 257 – 245 g/km

911 Porsche Design 50th Anniversary Edition

Consumo di carburante / Emissioni
consumo carburante combinato (WLTP) 11,3 – 10,8 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 257 – 245 g/km
Classe di efficienza: G

911 Carrera 4 GTS

WLTP*
  • 11,4 – 10,6 l/100 km
  • 259 – 240 g/km

911 Carrera 4 GTS

Consumo di carburante / Emissioni
consumo carburante combinato (WLTP) 11,4 – 10,6 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 259 – 240 g/km
Classe di efficienza: G

911 Carrera 4S

WLTP*
  • 11,1 – 10,2 l/100 km
  • 253 – 231 g/km

911 Carrera 4S

Consumo di carburante / Emissioni
consumo carburante combinato (WLTP) 11,1 – 10,2 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 253 – 231 g/km
Classe di efficienza: G