La prima vittoria di Porsche in Formula E è già storia. Dopo aver messo a segno una doppietta nell'ultima gara in Messico, il team TAG Heuer Porsche di Formula E si reca ora a Roma fortemente motivato e con grandi speranze. La Città Eterna ospiterà le gare quattro e cinque dell'ABB FIA Formula E World Championship il prossimo 9 e 10 aprile. Al volante della Porsche 99X Electric sui 3,380 chilometri del Circuito Cittadino dell'EUR ci saranno Pascal Wehrlein (GER/#94) e André Lotterer (GER/#36), intenzionati a confermare le ottime prestazioni conseguite in Messico insieme al team.

Alla vigilia dell'appuntamento di Roma, Porsche occupa il terzo posto nell'attuale classifica del campionato mondiale dedicato alle vetture elettriche. Pascal Wehrlein, che ha ottenuto la pole position e vinto la gara in Messico, è a sua volta terzo nella classifica piloti, seguito da André Lotterer, al quarto posto con lo stesso punteggio. Florian Modlinger, responsabile Factory Motorsport Formula E ha commentato: "Se vogliamo rimanere in lizza per il titolo mondiale fino alla fine, dovremo essere competitivi su tutti i tracciati. Questo è il nostro obiettivo".  

Q&A sull’E-Prix di Roma

Florian Modlinger, responsabile Factory Motorsport Formula E
Quali sono le vostre aspettative e in che modo voi e la squadra pensate di affrontare Roma dopo il successo in Messico?

"Le aspettative e gli obiettivi non sono cambiati. Puntiamo a vincere e a salire sul podio. La doppietta in Messico è stato un risultato strepitoso, certo, ma in Formula E si devono affrontare grandi sfide e avversari temibili. Cercheremo dunque di sfruttare saggiamente i nostri punti di forza di gara in gara, adoperandoci per risolvere le nostre debolezze. Con la nostra squadra, i nostri piloti e il nostro pacchetto auto, in questo momento non vedo alcuna ragione per cui non dovremmo risultare competitivi anche a Roma".

Dopo l'euforia della vittoria in Messico, come è stata utilizzata la pausa prima di Roma?
"La squadra ha approfittato della pausa un po' più lunga per ricaricare le batterie in vista delle cinque gare europee che si disputeranno a Roma, Monaco e Berlino nelle prossime cinque settimane. Inoltre, stiamo già lavorando all'organizzazione dei test per la nona stagione con la nuova vettura Gen3. Penso che la squadra abbia avuto il tempo di riflettere con calma su ciò che ha realizzato in Messico e che ora possa andare a Roma fiduciosa".

Come intendete migliorare ulteriormente la vostra base di partenza, già buona, per la corsa al titolo?
"Nelle prossime gare cercheremo di ridurre gradualmente il distacco dal gruppo di testa con prestazioni sempre di livello e mantenendo al minimo gli errori".

Pascal Wehrlein, pilota ufficiale Porsche (#94)
Che cosa provi quando ripensi alla tua vittoria in Messico e quanto ti entusiasma l'idea di tornare a correre dopo la lunga pausa?

"I giorni trascorsi in Messico sono stati incredibilmente esaltanti. È stato un weekend fantastico che ci ha regalato la pole, la mia prima vittoria per Porsche e la prima vittoria di Porsche in Formula E. Ora, naturalmente, vogliamo continuare a vincere. Mi sembra che la nostra conoscenza della vettura migliori di giorno in giorno e che sappiamo esattamente cosa dobbiamo fare per poter gareggiare al top. Ovviamente, non vedo l'ora di correre dopo questa lunga pausa, soprattutto aver fatto così bene a Roma già lo scorso anno, quando ho conquistato il mio primo podio con Porsche. Faremo tutto il possibile su questa meravigliosa pista per riprendere da dove abbiamo lasciato in Messico".

A Roma si disputeranno due gare. Preferisci i doppi appuntamenti come questo? E come consideri la situazione nella rincorsa al titolo?
"Indubbiamente preferisco le doppie gare. Più a lungo posso stare in macchina, meglio è. Stiamo andando a Roma con un buon feeling, anche se non possiamo dare nulla per scontato solo perché abbiamo vinto in Messico. Tuttavia, la squadra è altamente motivata e il nostro obiettivo è chiaramente quello di vincere - a Roma e in tutte le altre gare previste per questa stagione. Al momento siamo terzi nel campionato del mondo e non abbiamo un grande distacco dal primo classificato. Se vogliamo rimanere in corsa per il titolo, dovremo arrivare sempre tra i primi e guadagnare più punti possibile in ogni gara, anche se questo non sempre è sufficiente per vincere".

André Lotterer, pilota ufficiale Porsche (#36)
Hai dimostrato un eccellente spirito di squadra con il tuo secondo posto in Messico. Come hai vissuto questo risultato così importante per Porsche?

"Sono stato felice della doppietta messa a segno da Porsche. Ho fatto parte di questo progetto fin dall'inizio e, come tutte le persone coinvolte, ho investito molto tempo ed energie per raggiungere un risultato positivo. Naturalmente, in Messico avrei preferito vincere. Le potenzialità c'erano e sono stato molto soddisfatto della mia prestazione, tuttavia abbiamo scelto di operare come squadra e questa è stata certamente la cosa giusta da fare. Per me il problema sono state le qualifiche. Le cose non sono andate alla perfezione e quindi sono partito dietro a Pascal. Abbiamo poi vinto la gara come team, senza scontri e senza sprecare energie. Sono un professionista e la mia priorità è gareggiare per Porsche. Devo semplicemente fare meglio nelle prossime qualifiche".

Che cosa ti aspetti da Roma?
"Ho un buon feeling perché lo scorso anno siamo stati veloci su questa pista. Questa città trasmette una grande atmosfera. Guidare in questo scenario millenario è un enorme privilegio per la Formula E e per me rappresenta il momento clou della stagione. Dopo il nostro successo in Messico, ci sentiamo molto motivati. Abbiamo notato che continuiamo a fare meglio di gara in gara e questo miglioramento costante è esattamente ciò di cui abbiamo bisogno per continuare a vincere. Mi aspetto di fare bene a Roma. Un risultato tra i primi tre rafforzerebbe sicuramente la nostra posizione nel campionato del mondo".

Il circuito
Il circuito di 3,380 chilometri ubicato nel quartiere dell'Esposizione Universale di Roma è il secondo più lungo nella storia della Formula E. Nel 2014 e nel 2015, il circuito di Pechino era leggermente più lungo. Il tracciato, che si snoda intorno all'Obelisco di Marconi e dietro l'iconico Colosseo Quadrato, presenta diciannove curve. "È un tipico percorso stradale senza vie di fuga. Si tratta di uno dei circuiti di Formula E che preferisco", ha dichiarato Pascal Wehrlein. "È una specie di ottovolante, con passaggi veloci, curve lente a 90° e una chicane molto stretta. Il tracciato è piuttosto impegnativo e rappresenta una vera sfida in una città favolosa dove ci sono grandi appassionati".

Servizi in diretta TV e Internet
Il programma di diffusione mondiale dell'evento di Formula E a Roma è disponibile al seguente link: https://www.fiaformulae.com/watch/ways-to-watch.

Servizi per i Media
Le prime foto da Roma saranno disponibili nel database Porsche riservato ai Media il giorno 8 aprile. I resoconti di gara seguiranno il 9 aprile (gara 4) e il 10 aprile (gara 5). Ulteriori informazioni sul team TAG Heuer Porsche Formula E saranno comunicate in diretta sul canale Twitter @PorscheFormulaE. Tutte le informazioni relative al team, ai piloti e alla serie di corse sono disponibili nella Porsche Formula E Media Guide aggiornata, su media.porsche.com/formula-e. I contenuti saranno regolarmente aggiornati nel corso della stagione e ampliati con ulteriore materiale interattivo.

La Porsche 99X Electric
Con la Porsche 99X Electric, Porsche è tornata alle competizioni per monoposto a ruote aperte nel 2019, dopo più di 30 anni. L'auto da corsa a trazione completamente elettrica che monta il propulsore Porsche E Performance sviluppato a Weissach serve anche come piattaforma di sviluppo per i modelli di serie completamente elettrici del Costruttore di automobili sportive. La gestione dell'energia e l'efficienza sono fattori importanti per il successo in Formula E e per lo sviluppo dei modelli di serie. La 99X Electric utilizzata per la stagione 2021/2022 ha una potenza massima di 250 kW in modalità di qualificazione e di 220 kW in modalità di gara normale. L'Attack Mode aumenta la potenza a 250 kW. Il recupero massimo è di 250 kW; la capacità della batteria utilizzabile è di 52 kWh.

La Porsche Taycan Turbo S è la nuova safety car
Porsche si impegna per la sicurezza in Formula E e la Taycan Turbo S completamente elettrica è infatti la vettura del Costruttore di auto sportive che svolgerà il ruolo di safety car ufficiale di questa stagione, sottolineando l'importanza della Formula E per Porsche Motorsport. Grazie alla sua maneggevolezza e sicurezza e a una potenza fino a 560 kW (761 CV), la prima auto sportiva a trazione solo elettrica di Porsche rappresenta la scelta ideale come safety car nel primo e unico campionato mondiale di automobilismo riservato esclusivamente alle vetture elettriche. Con il Launch Control, il modello di punta della gamma Taycan accelera da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi e raggiunge una velocità massima di 260 km/h. Il numero 22 sul tetto della vettura è un omaggio ai 22 piloti che disputano la stagione 8 dell'ABB FIA Formula E World Championship. La spettacolare livrea riprende i colori di tutte le undici squadre in gara, oltre a quelli della FIA e della Formula E, e simbolizza l'impegno comune per il futuro delle corse automobilistiche completamente elettriche, nonché valori sociali come la diversità e il senso di comunità.

La Formula E
La Formula E è la prima serie al mondo di competizioni riservate a vetture a trazione completamente elettriche che dal 2014 porta le emozioni dell'automobilismo tra gli abitanti delle grandi città. In quanto acceleratore di tecnologie di mobilità innovative e sostenibili, promuove la diffusione in tutto il mondo dei veicoli elettrici con l'obiettivo di contrastare il cambiamento climatico. Il suo formato è estremamente compatto: le prove, le qualifiche e la gara si svolgono tutte in un giorno. Ogni gara dura generalmente 45 minuti più un giro. La stagione 2021/2022 vede schierate undici squadre con 22 piloti. Questo fa sì che le gare risultino interessanti e molto combattute. Questa è la terza stagione che il team TAG Heuer Porsche Formula E affronta con la Porsche 99X Electric. Al team si è aggiunta NetApp come 17° partner. L'azienda statunitense fornisce supporto nelle aree di cloud data storage e gestione dei dati sui circuiti e nei laboratori di sviluppo a Weissach.

 
Ulteriori informazioni, filmati e materiale fotografico sono disponibili nella Porsche Newsroom: newsroom.porsche.com

Taycan Turbo S: Consumo elettrico sul ciclo misto: 28,5 kWh/100 km; emissioni combinate di CO₂: 0 g/km

Related Content

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde replica in gara 2 a Imola
Motorsport

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde replica in gara 2 a Imola

Dopo il successo di sabato, il campione in carica firma la doppietta nel secondo round stagionale e sul podio ritrova Masters, che lo insegue anche in classifica generale, e Klein (3°), protagonisti di uno spettacolare duello. Tra i giovanissimi dello Scholarship Programme in grande evidenza il 17enne Stiak, mentre in Michelin Cup De Giacomi ritrova la vittoria e torna in lizza. Il monomarca tricolore àd ora appuntamento a metà luglio al Mugello per il terzo appuntamento del 2024.

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde conquista gara 1 a Imola
Motorsport

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde conquista gara 1 a Imola

Autore della pole position, il campione in carica domina fin dal via e regola Masters (2°) e Klein (3°), al primo podio stagionale, allungando in classifica. Show in rimonta di Braschi, quarto e al top fra i Rookie, mentre la Michelin Cup celebra il primo successo di Gnemmi, che rimescola tutti gli equilibri. Con 33 911 GT3 Cup al via, domenica alle 12.00 gara 2 in diretta e on demand su Dazn anche in modalità gratuita.