Il team Dinamic Motorsport non poteva chiedere di più dall’ultima gara del Mugello, round conclusivo della Carrera Cup Italia, in cui oltre a festeggiare la nona vittoria stagionale di Mattia Drudi, ha potuto anche gioire del successo di Alex De Giacomi nella classifica della Michelin Cup.

Clima di grande euforia nella compagine capitanata da Maurizio Lusuardi, che ha visto il coronamento di un’ottima annata anche grazie al successo ottenuto nella classifica Team. L’unica nota negativa di quest’oggi è stata la penalità di Daniele Di Amato, a cui sono stati inflitti 25” per non aver rispettato i tempi imposti dalla sosta box. Il romano, che fino a quel momento era al comando delle operazioni nella mini-endurance, ha aperto la porta del successo a Drudi, rimanendo comunque secondo grazie ad un ottimo passo di gara.

A completare il podio è stato Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona), protagonista nelle fasi iniziali di un bel duello con Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano), quest’ultimo costretto al ritiro a seguito di un’uscita sulla sabbia all’Arrabbiata 2.

Quarto il binomio del team Tsunami RT – Centro Porsche Padova, formato dal team manager e pilota Oleksandr Gaidai e Mikael Grenier, quest’ultimo reduce dalla prima affermazione nel monomarca tricolore ottenuta nella prima delle due gare sprint di ieri.
Da evidenziare la crescita di Gianmarco Quaresmini (Dinamic Motorsport), che nonostante sia al proprio esordio in auto, questa mattina ha terminato Gara 3 in quinta posizione, davanti ad altri due giovani ben più esperti: Ronnie Valori (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) e Edoardo Liberati (Ghinzani Arco Motorsport - Centri Porsche di Roma), rispettivamente sesto e settimo.

L’ultimo successo nella Michelin Cup di De Giacomi gli ha permesso di festeggiare il titolo proprio davanti al suo antagonista Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma), che ha occupato il piazzamento d’onore davanti a Walter Ben (Dinamic - Centro Porsche Varese).

Nota di merito a Francesca Linossi (Dinamic – Centro Porsche Brescia), prima donna a correre nella Carrera Cup Italia, che è transitata al decimo posto sotto la bandiera a scacchi.

Il campione in carica Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) si è ritirato invece nelle fasi iniziali della gara a seguito della rottura del radiatore della sua 911 GT3 Cup dopo un’uscita di pista.

Appuntamento quindi alla prossima stagione, per la quale verrà svelato il calendario nelle prossime settimane. In ogni caso gli appassionati che vorranno rivivere le emozioni dei tre round del Mugello avranno a disposizione i video on demand su YouTube accedendo a Porsche Carrera Cup Italia Channel. Gli highlights della gara si potranno vedere con l'applicazione i-Pad di Autosprint, mentre per analisi, commenti e retroscena collegatevi a Motorsport.com.

La Classifica di Gara 1:
1.Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) 13 giri in 28’28”282 alla media di 143.691 Km/h; 2. Come Ledogar (Tsunami RT - Centro Porsche Padova) a 0”615; 3. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport - Centro Porsche Modena) a 2”752; 4. Alessio Rovera (Ebimotors - Centro Porsche Verona) a 15”004; 5. Ronnie Valori (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 18”376; 6. Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 26”611; 7. Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport) a 27”946; 8. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 47”148; 9. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 47”587; 10. Stefano Zanini (Dinamic - Centro Porsche Bologna) a 1’26”705; 11. Edoardo Liberati (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 2 giri; 12. Gianmarco Quaresmini (Dinamic Motorsport) a 2 giri.

Giro più veloce il 4. di Ledogar in 2’09”522 alla media di 145,782 Km/h.

La Classifica di Gara 2:
1. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport - Centro Porsche Modena) 15 giri in 28’26”659 alla media di 165. 955 Km/h; 2. Come Ledogar (Tsunami RT - Centro Porsche Padova) a 0”652; 3. Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 9”279; 4. Alessio Rovera (Ebimotors - Centro Porsche Verona) a 14”268; 5. Gianmarco Quaresmini (Dinamic Motorsport) a 25”412; 6. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 44”279; 7. Oleksandr Gaidai (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 44”370; 8. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 46”474; 9. Ronnie Valori (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 46”665; 10. Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport) a 1’03”797; 11. Francesca Linossi (Dinamic – Centro Porsche Brescia) a 1’16”474; 12. Stefano Zanini (Dinamic - Centro Porsche Bologna) a 1’18”175; 13. Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese) a 1 giro

Giro più veloce il 6. di Ledogar in 1’52”932 alla media di 167.197 Km/h.

La Classifica di Gara 3:
1. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport - Centro Porsche Modena) 25 giri in 48’33”525 alla media di 162. 020 Km/h; 2. Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport) a 18”159; 3. Alessio Rovera (Ebimotors - Centro Porsche Verona) a 21”073; 4. Oleksandr Gaidai – Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 45”067; 5. Gianmarco Quaresmini (Dinamic Motorsport) a 46”605; 6. Ronnie Valori (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 1’07”036; 7. Hans-Peter Koller – Edoardo Liberati (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’09”740; 8. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 1’25”322; 9. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’25”968; 10. Francesca Linossi (Dinamic – Centro Porsche Brescia) a 1’51”448; 11. Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese) a 1 giro

Giro più veloce il 2. di Drudi in 1’52”044 alla media di 168.523 Km/h.

Le classifiche
Assoluta: 1. Ledogar 227 punti, 2. Drudi 208; 3. Rovera 203; 4. Grenier 150; 5. Di Amato 132; 6. Fulgenzi 124; 7. Gaidai 120; 8. Iaquinta 103; 9. Scalvini 91; 10. Quaresmini 88; 11. De Giacomi 87; 12. Cassarà 70; 13. Giovesi 58; 14. Zanini 50; 15. Cairoli 43; 16. Liberati 40; 17. Koller 38; 18. Pellegrini 32; 19. Selva 25; 19. Ben 25; 21. Torta 24; 22. Valori 20; 23. Solieri 16; 24. Giraudi14; 25. Linossi 6.
Michelin Cup: 1.De Giacomi 149 punti; 2. Cassarà 137; 3. Zanini 106; 4. Ben 74; 5. Pellegrini 72; 6. Selva 55; 7. Solieri 23; 8. Minetti 7.
Team: 1. Dinamic Motorsport 323 punti; 2. Tsunami RT 306; 3. Ebimotors 270; 4. Ghinzani Arco Motorsport 191,5; 5. TAM Racing 94; 6. Dinamic 71.

Le statistiche
Vittorie: Drudi 9, Ledogar 7, Cairoli 3, Rovera e Grenier 1
Pole position: Drudi 6, Ledogar 5, Cairoli 2, Giraudi 1
Giro più veloce: Ledogar 10, Drudi 7, Cairoli 3, Giraudi 1

Related Content

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde replica in gara 2 a Imola
Motorsport

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde replica in gara 2 a Imola

Dopo il successo di sabato, il campione in carica firma la doppietta nel secondo round stagionale e sul podio ritrova Masters, che lo insegue anche in classifica generale, e Klein (3°), protagonisti di uno spettacolare duello. Tra i giovanissimi dello Scholarship Programme in grande evidenza il 17enne Stiak, mentre in Michelin Cup De Giacomi ritrova la vittoria e torna in lizza. Il monomarca tricolore àd ora appuntamento a metà luglio al Mugello per il terzo appuntamento del 2024.

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde conquista gara 1 a Imola
Motorsport

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde conquista gara 1 a Imola

Autore della pole position, il campione in carica domina fin dal via e regola Masters (2°) e Klein (3°), al primo podio stagionale, allungando in classifica. Show in rimonta di Braschi, quarto e al top fra i Rookie, mentre la Michelin Cup celebra il primo successo di Gnemmi, che rimescola tutti gli equilibri. Con 33 911 GT3 Cup al via, domenica alle 12.00 gara 2 in diretta e on demand su Dazn anche in modalità gratuita.