La GT3 Cup della Porsche Sprint Challenge Suisse al Circuito Paul Ricard è stata tutta sotto il segno di Leonardo Caglioni: il pilota ospite ha vinto sia la gara sprint che la competizione endurance con la sua 911 GT3 Cup, sempre davanti a Jürg Aeberhard. Nella classifica GT4 Clubsport, Alexandre Mottet ha vinto la gara sprint guidando una 718 Cayman GT4 CS con pacchetto MR nella competitiva classe 10. Nella stessa categoria, Markus Lietzau e Florian Strauss sono rimasti davanti a tutti nella gara endurance. Tra le sportive a motore centrale senza pacchetto MR, Andreas Greiling ha vinto la gara più breve e la coppia Fabio Resico/Philipp Frommenwiler quella più lunga. Nell’Open GT, Philippe Menotti ha trionfato di poco nella corsa sprint al volante della sua 911 GT3 R. La gara endurance è andata alla coppia Christian Voithofer/Max Wimmer, mentre Loic Villiger ha dominato nettamente la prima metà della gara fino al cambio di pilota. Nella Porsche Drivers Competition c’è stata una sorpresa: il «vincitore seriale» Nicolas Garski ha dovuto cedere il passo a Tommy Eriksson nella più breve delle due gare di regolarità.

Porsche Sprint Challenge Suisse: GT3 Cup
L’uomo del momento nella mezz’ora della gara sprint di GT3 Cup a Le Castellet è stato Leonardo Caglioni: con la 911 GT3 Cup da 515 CV dell’attuale generazione di modelli 992, l’italiano è partito dalla pole position e ha condotto una gara sempre in testa fino al traguardo, segnando pure il giro più veloce in gara. Dietro di lui, Jürg Aeberhard è riuscito a superare Gregor Burkhard al dodicesimo e ultimo giro. Il 35enne di Biglen ha recuperato così le posizioni che aveva perso dopo la partenza e può festeggiare per il punteggio pieno ottenuto: come pilota ospite, a Caglioni non vengono assegnati punti per il campionato. Quasi con lo stesso tempo, Gabriel Rindone è riuscito a strappare la quarta posizione al 18enne Jasin Ferati che in questa stagione è supportato dal Porsche Motorsport Club Suisse e da Porsche Schweiz AG come pilota sponsorizzato.

Caglioni non si è risparmiato neppure nella gara di durata su 28 giri. Tuttavia, il più veloce in qualifica ha dovuto rinunciare alla pole position: a causa della sostituzione di due pneumatici difettosi, l’italiano è partito solo dalla quarta posizione. Dopo 20 giri si è issato in testa per la prima volta e poi ancora dopo la sosta ai box obbligatoria. Nella classifica della GT3 Cup ha portato a casa di poco la vittoria davanti ad Aeberhard, Ferati e Burkard.

«Nelle due corse mi sono concentrato sulla velocità e ho percorso i miei giri in modo rilassato», ha dichiarato Jürg Aeberhard, che ha ricevuto i punti del campionato riservati al vincitore per entrambi i suoi piazzamenti. «Questa tattica, unita alla macchina perfettamente preparata, mi ha permesso di salire ogni volta sul podio. Sono molto soddisfatto dei risultati, visto che erano anche le mie prime gare a Le Castellet».

Porsche Sprint Challenge Suisse: GT4 Clubsport
I piloti di una Porsche Cayman GT4 hanno lottato per i punti, i piazzamenti e i trofei sul Circuito Paul Ricard in ben quattro classi. Negli attuali modelli Clubsport da 425 CV con il cosiddetto pacchetto MR, il veterano Alexandre Mottet ha mantenuto il vantaggio su Giovanni Naldi dopo dodici giri. Tra le vetture GT4 Clubsport senza pacchetto MR ha conquistato la vittoria Andreas Greiling. Il secondo posto è andato a Fabio Resico. Stefan Kipfer è stato il vincitore nella classe 12 con una Cayman GT4 Clubsport 981 della generazione precedente. Anche la variante da competizione più recente della 718 Cayman, la 718 Cayman GT4 RS Clubsport, è scesa in pista a Le Castellet. Come in precedenza al Red Bull Ring in Austria, Valerio Presezzi al volante della vettura da corsa con motore centrale da 500 CV è riuscito a prevalere su Paolo Locatelli e a conquistare magistralmente la vetta della classifica assoluta.

La GT4 RS ha avuto la meglio anche nella successiva gara endurance, durata un’ora abbondante: insieme al pilota professionista Max Busnelli, Valerio Presezzi ha conquistato il primo posto. Tuttavia, il loro vantaggio su Markus Lietzau e Florian Strauss, vincitori della classe 10 per vetture 718 Cayman GT4 Clubsport con pacchetto MR, è stato di soli 2,359 secondi. La coppia Lietzau/Strauss, a sua volta, è riuscita a difendersi solo per un soffio dal campione in carica Laurent Misbach al quale, insieme ad Alexandre Mottet, sono mancati soli 478 millesimi per il primo posto nella classe 10 dopo 27 giri. Nella Porsche 718 GT4 Clubsport senza pacchetto MR ha dominato ancora una volta Fabio Resico, che ha condiviso la vettura con Philipp Frommenwiler. Nella classe 12, Stefan Kipfer ha festeggiato un altro primo posto grazie al rinforzo fornito da Alain Valente.

Porsche Drivers Competition Suisse (PDC)
La striscia si è interrotta: dopo otto vittorie consecutive di Nicolas Garski, a Le Castellet la Porsche Drivers Competition ha festeggiato un nuovo nome in cima alla classifica dei risultati. Tommy Eriksson ha vinto la prima corsa della gara di regolarità nel sud della Francia con la sua Porsche 911 GT3 RS. Ha completato i quattro giri valutati per la classifica con uno scostamento dal proprio tempo medio di 0,6 secondi. Il secondo posto è andato a Peter Meister, il più veloce nelle qualifiche, e a Garski. Il campione in carica ha comunque rimesso le cose a posto nella seconda corsa: con la sua solita precisione, il pilota della 911 GT3 si è concesso una differenza di soli 79 millesimi, anche se questa volta sono stati presi in considerazione nove giri. Eriksson si è classificato secondo davanti a Marius Hutmacher, che ha portato alla partenza una delle nuove Porsche 718 Cayman GT4 RS.

«La nostra partecipazione come ospiti al circuito di Le Castellet è un classico della Porsche Sports Cup Suisse e gode di grande popolarità tra i nostri partecipanti», rimarca Richard Feller, responsabile della Porsche Sports Cup Suisse. «Questo si è riflesso anche quest’anno in campi di partenti pienamente affollati e in un motorsport di alto livello in tutte le classi di valutazione».

Related Content

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde replica in gara 2 a Imola
Motorsport

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde replica in gara 2 a Imola

Dopo il successo di sabato, il campione in carica firma la doppietta nel secondo round stagionale e sul podio ritrova Masters, che lo insegue anche in classifica generale, e Klein (3°), protagonisti di uno spettacolare duello. Tra i giovanissimi dello Scholarship Programme in grande evidenza il 17enne Stiak, mentre in Michelin Cup De Giacomi ritrova la vittoria e torna in lizza. Il monomarca tricolore àd ora appuntamento a metà luglio al Mugello per il terzo appuntamento del 2024.

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde conquista gara 1 a Imola
Motorsport

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde conquista gara 1 a Imola

Autore della pole position, il campione in carica domina fin dal via e regola Masters (2°) e Klein (3°), al primo podio stagionale, allungando in classifica. Show in rimonta di Braschi, quarto e al top fra i Rookie, mentre la Michelin Cup celebra il primo successo di Gnemmi, che rimescola tutti gli equilibri. Con 33 911 GT3 Cup al via, domenica alle 12.00 gara 2 in diretta e on demand su Dazn anche in modalità gratuita.