Porsche e lo studio di sviluppo videogiochi giapponese Polyphony Digital Inc., una società affiliata di Sony Interactive Entertainment, presentano insieme uno spettacolare concept di vettura virtuale. Le auto sportive Porsche, ultima delle quali la Taycan Turbo S, sono state integrate nel videogioco «Gran Turismo» a partire dal 2017. Per il lancio della settima edizione del gioco, Porsche ha implementato per la prima volta un vettura unicamente per il mondo virtuale. La «Porsche Vision Gran Turismo» è il primo concept study di Porsche sviluppato specificamente per un gioco da computer. Sarà possibile provarla esclusivamente nel nuovo Gran Turismo 7, che uscirà il 4 marzo 2022 per la PlayStation 4 e la nuova PlayStation 5.

Collaborando con Polyphony Digital, Porsche non solo dimostra la sua particolare capacità di visione del futuro, ma mette ancora una volta alla prova l’alto livello di competenza dei suoi designer. Slegati dai vincoli dello sviluppo di serie, hanno potuto realizzare le loro idee per una concept car Gran Turismo. «Una vettura progettata esclusivamente per lo spazio virtuale ci offre una libertà di movimento eccitante, che nel normale processo di progettazione per una vettura di serie è invece strettamente regolamentata», afferma Michael Mauer, responsabile di Style Porsche. «Progetti come la Porsche Vision Gran Turismo sono particolarmente preziosi per il nostro processo creativo. Lo sviluppo progettuale continuo del nostro DNA Porsche chiaramente definito e lo scambio con i progettisti di altri settori sono una componente importante del lavoro».

La Vision Gran Turismo presenta una versione orientata al futuro di alcuni elementi noti del design Porsche. La concept car ha le proporzioni tipiche del marchio con un rapporto altezza-larghezza molto sportivo, cofano anteriore estremamente basso e parafanghi assai pronunciati. Le luci nella parte anteriore particolarmente puristica e le prese d’aria integrate creano un legame visivo con il design della Taycan. Fanno quindi idealmente riferimento alla trazione puramente elettrica. La parte posteriore è impreziosita da una fascia luminosa particolarmente sottile – un ulteriore sviluppo dei gruppi ottici già familiari dai modelli 911 e Taycan. L’enfasi posta sull’identità del marchio prosegue negli interni: il display olografico curvo, su misura per il conducente, è sospeso visivamente sopra il volante. La posizione di seduta bassa sottolinea il carattere sportivo. Anche la rappresentazione realistica delle superfici negli interni gioca un ruolo importante. «Abbiamo passato molto tempo sul concept di materiali appropriato, composto da carbonio e titanio. L’obiettivo era ridurre il peso, aumentando al contempo le prestazioni», spiega Markus Auerbach, responsabile del design degli interni in Porsche. «Inoltre, nei progetti orientati al futuro giocano un ruolo anche aspetti relativi alla sostenibilità. Ad esempio, nella concept car sono stati impiegati solo materiali completamente vegani».

«Il fascino di una Porsche deriva dal suo design puristico», dichiara Kazunori Yamauchi, presidente di Polyphony Digital. «E anche in termini di competenza ingegneristica, Porsche e noi seguiamo la stessa filosofia perfezionista. Condividiamo la stessa passione per le corse e guardiamo insieme al futuro dell’automobile».

Oltre ai temi legati solamente al design, alcune nuove funzionalità creano una forte sensazione di vettura sportiva: il giocatore sperimenta attraverso la console di comando un feedback tattile modellato sulla percezione al volante. La risposta veloce e diretta ricorda quella di una vera auto da corsa.

L’espansione delle attività di gaming ha per Porsche anche un significato strategico. «Cogliamo i gruppi target giovanili e digitali là dove nascono i loro sogni automobilistici: nei videogiochi», dichiara Robert Ader, vice presidente di Marketing in Porsche AG. «La collaborazione con Polyphony Digital e Gran Turismo è perfetta per Porsche, perché il motorsport fa parte del nostro DNA, sia esso reale o virtuale». L’integrazione della prima vettura sportiva sviluppata unicamente per lo spazio virtuale è un’importante pietra miliare nella partnership strategica tra Porsche e Polyphony Digital Inc.

Porsche è sinonimo di esperienze autentiche ed emozionali. I videogiochi e il mondo virtuale offrono in questo contesto nuove opportunità per sperimentare le auto sportive e renderle accessibili. Pertanto, il marchio collabora con varie aziende del settore gaming da diversi anni. Queste attività oggi sono una parte integrante della strategia di marketing. L’obiettivo principale è un’esperienza del marchio sostenibile.

Dr. Ing. h.c. F. Porsche AG
Dr. Ing. h.c. F. Porsche AG, con sede a Stoccarda-Zuffenhausen, è uno dei costruttori di automobili in maggior crescita a scala globale. Nel 2020, Porsche ha consegnato ai clienti più di 272.000 esemplari dei modelli 911, 718 Boxster, 718 Cayman, Cayenne, Macan, Panamera e Taycan in tutto il mondo. La casa automobilistica ha raggiunto nello stesso anno un profitto operativo di 4,2 miliardi di euro, con un ritorno operativo sulle vendite del 14,6%. Porsche ha stabilimenti a Stoccarda e Lipsia e gestisce un centro di sviluppo a Weissach, impiegando complessivamente 36.000 persone. Porsche è sinonimo di innovazione, con molte tecnologie che hanno avuto le loro origini nel motorsport, e assume la propria responsabilità aziendale in modo completo: sotto l’aspetto economico, ecologico e sociale.

Gran Turismo™
Gran Turismo™ è una serie di videogiochi sviluppata da Polyphony Digital Inc., una società affiliata di Sony Interactive Entertainment Inc. La serie pluripremiata, uscita per la prima volta in Giappone nel 1997 e poi in tutto il mondo, è considerata una delle migliori e più autentiche simulazioni di guida. Con una grafica fedele alla realtà, una tecnologia fisica reale e una particolare attenzione ai dettagli, Polyphony e il suo celebre presidente Kazunori Yamauchi hanno rivoluzionato il genere dei videogiochi sulle corse.


Ulteriori informazioni e materiali filmati e fotografici sono disponibili nella Porsche Newsroom: newsroom.porsche.ch

Related Content

Dati sui consumi

Macan

WLTP*
  • 10,7 – 10,1 l/100 km
  • 243 – 228 g/km

Macan

Dati sui consumi
consumo carburante combinato (WLTP) 10,7 – 10,1 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 243 – 228 g/km

Panamera

WLTP*
  • 10,5 – 9,7 l/100 km
  • 239 – 219 g/km

Panamera

Dati sui consumi
consumo carburante combinato (WLTP) 10,5 – 9,7 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 239 – 219 g/km

Panamera 4

WLTP*
  • 11,2 – 10,2 l/100 km
  • 253 – 230 g/km

Panamera 4

Dati sui consumi
consumo carburante combinato (WLTP) 11,2 – 10,2 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 253 – 230 g/km

Panamera 4 E-Hybrid

WLTP*
  • 1,4 – 1,0 l/100 km
  • 32 – 23 g/km
  • 27,6 – 25,4 kWh/100 km
  • 79 – 92 km

Panamera 4 E-Hybrid

Dati sui consumi
consumo carburante combinato (WLTP) 1,4 – 1,0 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 32 – 23 g/km
consumo elettrico combinato (WLTP) 27,6 – 25,4 kWh/100 km
autonomia elettrica combinata (WLTP) 79 – 92 km
autonomia elettrica in aree urbane (WLTP) 89 – 96 km

Panamera GTS

WLTP*
  • 12,7 – 12,0 l/100 km
  • 288 – 274 g/km

Panamera GTS

Dati sui consumi
consumo carburante combinato (WLTP) 12,7 – 12,0 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 288 – 274 g/km

Panamera Turbo S E-Hybrid

WLTP*
  • 1,6 – 1,4 l/100 km
  • 38 – 26 g/km
  • 29,3 – 27,4 kWh/100 km

Panamera Turbo S E-Hybrid

Dati sui consumi
consumo carburante combinato (WLTP) 1,6 – 1,4 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 38 – 26 g/km
consumo elettrico combinato (WLTP) 29,3 – 27,4 kWh/100 km