Porsche Carrera Cup Italia, Quaresmini si impone in gara 1 a Vallelunga

Il campione 2018 torna al comando della classifica grazie al terzo successo stagionale dopo aver bruciato in partenza il poleman Festante, secondo e al miglior risultato di sempre nel monomarca tricolore, mentre Fulgenzi sale subito sul podio al rientro. La tripletta di Tsunami RT è completata da Mardini in Michelin Cup e da Biolghini nella Silver. Domenica alle 9.55 gara 2 in diretta tv su Sky Sport Arena e Cielo con Fumanelli e Iaquinta in prima fila.

Sabato con ‟pieno” di emozioni e cambi ai vertici delle classifiche nella Porsche Carrera Cup Italia a Vallelunga. Nella mattinata del quarto round del monomarca tricolore, che nell'occasione sul circuito capitolino vanta il record di 27 vetture al via, Aldo Festante è stato il primo under 23 dello Scholarship Programme di Porsche Italia a conquistare una pole position in stagione. Il 20enne pilota campano è riuscito nell'exploit segnando anche il nuovo record del tracciato in 1'33”353 (due decimi più veloce del precedente) al volante della 911 GT3 Cup del team Ombra Racing – Centro Porsche Padova. Al giovane driver di Capua non è poi riuscito l'en plein nel pomeriggio in gara 1, vinta da Gianmarco Quaresmini in un pomeriggio trionfale per lo Tsunami Racing Team. Il pilota bresciano, campione 2018, ha preceduto sul podio proprio Festante (secondo e al miglior risultato nella serie) ed Enrico Fulgenzi, terzo alla prima presenza stagionale con esordio del suo team EF Racing. Gara 2 del quarto round dà appuntamento a domenica 20 settembre alle 9.55, sempre sulla distanza di 28 minuti + 1 giro e con trasmissione in diretta tv su Sky Sport Arena (canale 204 di Sky) e in chiaro su Cielo (canale 26 del digitale terrestre), oltre che in live streaming in HD su www.carreracupitalia.it .

Pesante il successo messo a segno da Quaresmini dopo aver bruciato Festante al via e aver poi dominato gara 1 fino al traguardo. Ora il pilota di Tsunami RT – Centro Porsche Brescia è tornato al comando della classifica generale scavalcando Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano), che ha concluso al quinto posto dopo una qualifica non brillante. Nelle prime fasi della corsa solo Festante ed Emil Skaras (Ombra Racing – Centro Porsche Torino) hanno tenuto il passo di Quaresmini, con il rookie svedese che ha segnato il giro più veloce prima di concludere quarto arrendendosi alla rimonta di Fulgenzi (EF Racing – Centro Porsche Latina), che nel frattempo aveva superato David Fumanelli. Il driver ufficiale del Team Q8 Hi Perform è poi risucito a resistere ai continui attacchi di Alberto Cerqui (AB Racing – Centri Porsche di Roma), guadagnando una preziosa sesta posizione, che nella griglia invertita di gara 2 gli permetterà di partire dalla pole position con al fianco Iaquinta.
Alle spalle di Cerqui, settimo, hanno completato la top-10 il duo di Dinamic Motorsport Lodovico Laurini (Centro Porsche Mantova), lesto a balzare ottavo alla partenza, e Stefano Monaco (Centro Porsche Modena) e Marzio Moretti, anche lui efficace nelle fasi di avvio con la 911 GT3 Cup di Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo. Non lontano dalla zona punti ha invece concluso un combattivo esordio Benedetto Strignano. Il 22enne pilota pugliese di AB Racing – Centri Porsche di Roma, proveniente dal karting, si è messo in evidenza in fase di sorpasso rimontando fino alla 12esima posizione finale.

Per Tsunami RT il secondo successo di giornata è arrivato nella Michelin Cup. A Bashar Mardini (Centro Porsche Verona) è bastato concludere 15esimo assoluto per aggiudicarsi la terza vittoria consecutiva nella categoria dei gentlemen drivers, grazie al quale anche lui torna in vetta alla classifica davanti a Luca Pastorelli (Krypton Motorsport). In gara 1 sul podio di Vallelunga alle sue spalle hanno concluso Walter Palazzo (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) e lo stesso Pastorelli.

Nella Silver Cup Pablo Biolghini ha completato la tripletta di Tsunami RT al termine di un'emozionante rimonta che lo ha portato sul gradino più alto del podio della categoria con protagoniste le 991 GT3 Cup gen.I. Alle sue spalle secondo posto per Stefano Bianconi (Ghinzani Arco Motorsport), nuovo capoclassifica, e Gianfranco Bronzini, subito a podio all'esordio con l'Enrico Fulgenzi Racing – Centro Porsche Latina. Non basta il quarto posto a Max Montagnese (GDL Racing) per conservare la leadership, finita nelle mani del già citato Bianconi.

Gianmarco Quaresmini (vincitore gara 1): ‟Sapevo di avere un buon passo gara. Ho guadagnato il primo posto in partenza e ho cercato subito di imporre il mio ritmo per prendere del margine. Macchina e team sono stati perfetti. Per me è una vittoria molto importante che mi lancia di nuovo in vetta al campionato. Una delle più belle, sono davvero felice”.

La classifica di gara 1
1. Quaresmini (Tsunami RT – Centro Porsche Brescia) 19 giri in 30'13”302 alla media di 154,091 km/h; 2. Festante (Ombra Racing – Centro Porsche Padova) a 8”230; 3. Fulgenzi (EF Racing – Centro Porsche Latina) a 11”490; 4. Skaras (Ombra Racing – Centro Porsche Torino) a 11”847; 5. Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 13”604; 6. Fumanelli (Q8 Hi Perform) a 18”893; 7. Cerqui (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 19”237; 8. Laurini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 22”768; 9. Monaco (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 23”602; 10. Moretti (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 24”434; 11. Baldan (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 25”149; 12. Strignano (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 34”490; 13. Vukov (GDL Racing
– Centro Porsche Bari) a 37”466; 14. Caglioni (Ombra Racing – Centro Porsche Padova) a 38”055; 15. Mardini (Tsunami RT – Centro Porsche Verona) a 38”742; 16. Altoè (Raptor Engineering – Centro Porsche Catania) a 40”505; 17. Palazzo (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 56”279; 18. Pastorelli (Krypton Motorsport) a 1'00”818; 19. Calvin (EF Racing – Centro Porsche Latina) a 1'02”881; 20. Rindone (EF Racing – Centro Porsche Latina) a 1'03”348; 21 Randazzo (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 1'23”670; 22. Biolghini (Ttsunami RT) a 1 giro; 23. Bianconi (Ghinzani Arco Motorsport) a 1 giro; 24. Bronzini (EF Racing – Centro Porsche Latina) a 1 giro; 25. Montagnese (GDL Racing) a 1 giro; 26. Parisini (Team Malucelli) a 1 giro; 27. Galassi (Team Malucelli) a 2 giri. Giro più veloce: il 3° di Emil Skaras in 1'34”251 alla media di 156,030 km/h.

Related Content