Il modello esclusivo, limitato a 2.500 esemplari, non solo dimostra che il concept della Porsche 911 non ha praticamente limiti, ma ricorda anche la prima vittoria assoluta di Porsche al Rally Parigi–Dakar del 1984 che segnò pure l’introduzione della trazione integrale sulla Porsche 911. Per questo motivo la nuova 911 Dakar è disponibile, come optional, con un pacchetto Rally Design ispirato all’iconica vettura vittoriosa nel 1984.

Quel che salta subito all’occhio nella Porsche 911 Dakar è l’altezza da terra: è di 50 millimetri superiore a quella di una 911 Carrera con telaio sportivo. Inoltre, il sistema di sollevamento di serie può sollevare la parte anteriore e posteriore dell’auto di altri 30 millimetri. In questo modo l’altezza da terra e l’angolo di rampa sono al livello dei SUV classici. Il sistema di sollevamento non serve solo ad attraversare lentamente gli ostacoli, bensì è parte integrante del telaio ritarato. L’impostazione «Livello alto» è disponibile fino a una velocità di 170 km/h per una guida fuoristrada audace. Superando questa velocità, la vettura si abbassa automaticamente al «Livello normale».

911 Dakar, 2022, Porsche AG

L’aspetto sportivo da fuoristrada è rafforzato da pneumatici appositamente sviluppati del tipo Pirelli Scorpion All Terrain Plus, nelle dimensioni 245/45 ZR 19 anteriori e 295/40 ZR 20 posteriori. Il grosso profilo ha una profondità di nove millimetri, i fianchi rinforzati e i battistrada sono composti da due strati di carcassa. Questo rende gli pneumatici della Porsche 911 Dakar adatti a condizioni offroad impegnative e dotati di un’elevata resistenza al taglio. Gli pneumatici Pirelli P Zero estivi e invernali sono disponibili come opzione, anch’essi con due strati di carcassa. Di serie, però, sono montati pneumatici All Terrain che offrono una tipica dinamica da auto sportiva anche sull’asfalto.

Trazione magistrale su tutti i terreni

Il motore biturbo a sei cilindri da tre litri con 480 CV (353 kW) e coppia massima di 570 newton metri offre prestazioni di guida magistrali con un sound boxer nitido ed emozionale. Da ferma, la nuova auto sportiva accelera a 100 km/h in 3,4 secondi, mentre la velocità massima si limita a 240 km/h per via degli pneumatici All Terrain.

Di serie, il motore è abbinato a un cambio PDK a otto rapporti e alla trazione integrale Porsche. Inoltre, l’asse posteriore sterzante, i supporti motore derivati dalla 911 GT3 e la stabilizzazione antirollio PDCC fanno parte della dotazione standard. L’interazione di tutti i componenti consente alla 911 Dakar di essere altrettanto dinamica su sabbia e ghiaia come lo è sull’Anello Nord del Nürburgring. Due nuove modalità di guida, selezionabili sul volante con il selettore rotante, servono anche a massimizzare le prestazioni fuoristrada. La modalità «Rally», con la sua trazione integrale che carica in particolare la parte posteriore, è idonea a superfici sconnesse e irregolari. Nella modalità «Offroad», progettata per garantire la massima trazione su terreni pesanti e sabbia, si attiva automaticamente il livello alto. In entrambe le nuove modalità di guida è possibile attivare anche il nuovo Rally Launch Control che assicura un’accelerazione impressionante su terreni sciolti e consente uno slittamento delle ruote di circa il 20%.

Con cesto portapacchi o tenda da tetto opzionali

Altre caratteristiche distintive della 911 Dakar sono il nuovo spoiler posteriore fisso in struttura leggera realizzato in CfK e il cofano anteriore in CfK con vistose prese d’aria, ripreso dalla 911 GT3. Inoltre, sono presenti di serie dettagli tipici da fuoristrada, come gli occhielli di recupero in alluminio forgiato rossi anteriori e posteriori, i passaruota e predellini allargati, nonché gli elementi di protezione in acciaio inossidabile su frontale, posteriore e predellini. Le prese d’aria laterali sul frontale ridisegnato sono anche protette con griglie parasassi in acciaio inox.

Sul tetto della Porsche 911 Dakar è visibile posteriormente il collegamento di alimentazione a 12 volt per i proiettori del cesto portapacchi opzionale. Con un carico utile di 42 chilogrammi, può facilmente ospitare accessori tipici per i rally, come taniche di benzina e acqua, vanghe pieghevoli e tavole di recupero. Per la 911 Dakar è disponibile anche una tenda da tetto.

Negli interni, la 911 Dakar sottolinea la sua vocazione sportiva con sedili avvolgenti di serie e l’eliminazione dei sedili posteriori. I cristalli in vetro leggero e una batteria leggera riducono ulteriormente il peso, tanto che, con 1.605 chilogrammi, la Porsche 911 Dakar è solo di dieci chilogrammi più pesante rispetto a una 911 Carrera 4 GTS con cambio PDK.

Una chiara caratteristica distintiva degli interni nel modello Dakar è il rivestimento in Race-Tex di serie con cuciture decorative nel colore shade green, disponibile anche come verniciatura esterna metallizzata in esclusiva per la 911 Dakar. Il pacchetto Rally Sport, con roll-bar, cinture di sicurezza a sei punti ed estintore, è disponibile come optional.

Pacchetto Rally Design con look della vettura vincitrice alla Dakar del 1984

Elemento centrale del pacchetto Rally Design opzionale, realizzato da Porsche Exclusive Manufaktur, è una verniciatura bi-color in bianco/blu genziana metallizzato. È la prima volta che Porsche realizza la combinazione di verniciatura bi-color e decorazioni laminate nella produzione di serie. Sulla fiancata della vettura, il cliente può scegliere un numero di partenza personalizzato compreso tra 1 e 999.

Oltre a strisce decorative rosse e oro, la 911 Dakar con pacchetto Rally Design, che si ispira alla vettura vittoriosa al Rally Dakar 1984, presenta sulle porte la scritta «Roughroads». Questo termine è protetto come marchio e riflette il concept della 911 Dakar e la sua idoneità all’uso fuoristrada. I cerchi verniciati di bianco e la fascia di raccordo tra i moduli luci posteriori realizzata in rosso a differenza del modello di serie, completano l’aspetto indipendente. Gli interni sono caratterizzati da ulteriori dettagli accattivanti: uso esteso di Race-Tex e pelle, cinture di sicurezza ed elementi d’accento in colore blu shark.

La nuova Porsche 911 Dakar arriverà nelle concessionarie a marzo. È ordinabile da subito con un costo a partire da 268.700 CHF, IVA inclusa. La clientela svizzera si avvantaggia di un prolungamento della garanzia (2 + 2), di un prolungamento dell’assistenza (2 + 2), di un premio di compensazione dell’inflazione corrente e dei contenuti del Porsche Swiss Package che comprende le seguenti opzioni senza sovrapprezzo:* kit di riparazione pneumatici, ionizzatore, viti di bloccaggio antifurto dei cerchi.

Weitere Artikel

Consumption data

Modelli 911 Carrera T

WLTP*
  • 10,9 – 10,3 l/100 km
  • 247 – 233 g/km

Modelli 911 Carrera T

Consumo di carburante / Emissioni
consumo carburante combinato (WLTP) 10,9 – 10,3 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 247 – 233 g/km
Classe di efficienza: G

911 Dakar

WLTP*
  • 11,3 l/100 km
  • 256 g/km

911 Dakar

Consumo di carburante / Emissioni
consumo carburante combinato (WLTP) 11,3 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 256 g/km
Classe di efficienza: G

911 Carrera 4 GTS

WLTP*
  • 11,4 – 10,6 l/100 km
  • 259 – 240 g/km

911 Carrera 4 GTS

Consumo di carburante / Emissioni
consumo carburante combinato (WLTP) 11,4 – 10,6 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 259 – 240 g/km
Classe di efficienza: G

911 Carrera

WLTP*
  • 10,8 –10,3 l/100 km
  • 245 – 233 g/km

911 Carrera

Consumo di carburante / Emissioni
consumo carburante combinato (WLTP) 10,8 –10,3 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 245 – 233 g/km
Classe di efficienza: G

718 Style Edition Models

WLTP*
  • 8,8 – 8,1 l/100 km
  • 200 – 185 g/km

718 Style Edition Models

Consumo di carburante / Emissioni
consumo carburante combinato (WLTP) 8,8 – 8,1 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 200 – 185 g/km
Classe di efficienza: G

911 GT3

WLTP*
  • 13,0 – 12,9 l/100 km
  • 294 – 293 g/km

911 GT3

Consumo di carburante / Emissioni
consumo carburante combinato (WLTP) 13,0 – 12,9 l/100 km
emissioni CO₂ combinato (WLTP) 294 – 293 g/km
Classe di efficienza: G